Conferenze e Mostre
Il giornale della comunità del PICAI Attualità, notizie dalle scuole, curiosità e tanto altro ancora
You need Java to see this applet.
IL SABATINO.it

Domenica 27 novembre si è tenuta l’esposizione della Mostra del Libro organizzata dall’
APIQ in collaborazione con il PICAI. In contemporanea, nel pomeriggio, si è potuto
assistere a conferenze tenute da docenti universitari e scrittori. Insomma una giornata di
vera e rara cultura italiana qui a Montreal.
L’APIQ ringrazia sentitamente tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di
questo evento: Il PICAI che ha messo a disposizione i locali, i conferenzieri che l’hanno
impreziosito, le case editrici che hanno inviato come ogni anno notevoli quantità di novità
librarie, i collaboratori che col loro aiuto ne hanno permesso la realizzazione ed infine
tutti i numerosi partecipanti che l’hanno onorata con la loro presenza.
I testi in esposizione sono delle Case Editrici più accreditate e impegnate nell’insegna-
mento della lingua e della cultura italiana per stranieri: Alma, Bonacci, Guerra, Edilingua,
Eli, Giunti, Zanichelli. Una tale varietà di testi didattici, un tesoro messo in esposizione
per consultazione al personale docente d’italiano, agli studenti e ai tanti e veri
appassionati della cultura italiana.
Gli insegnanti hanno potuto consultare i testi, confrontarli, chiedere informazioni e
consigli, scambiare opinioni e cercare concretamente, tra le varie proposte delle case
editrici, idee e arricchimenti didattici. Inoltre sono stati donati a tutti i partecipanti, oltre ai
cataloghi, libri nuovi e simpatici gadget.
Le conferenze hanno avuto come tema fondante la lingua italiana e sono stati presentati
alcuni libri di narrativa. Alta la partecipazione e notevole  l’interesse che i conferenzieri
hanno saputo suscitare.
Il compito dell’APIQ non si esaurisce però in questa meravigliosa giornata perché i soci
avranno la possibilità di accedere concretamente alla consultazione dei libri su richiesta.
La partecipazione e l’interesse mostrati dal pubblico presente  induce a continuare in
questa difficile impresa.
A tutti gli interessati ricordiamo che da gennaio i testi saranno disponibili alla consultazio-
ne e al prestito, basterà farlo tramite richiesta on-line sul sito dell’APIQ (
www.apiq.com).


La Redazione