Il giornale della comunità del PICAI Attualità, notizie dalle scuole, curiosità e tanto altro ancora
You need Java to see this applet.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
INCONTRO CON LA DIRETTRICE
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Alla scuola Notre Dame de la Défense si respira l'aria di una grande
voglia di "fare". L’incontro con la Direttrice, Rosaria Monaco, ci ha fatto
toccare con mano questa realtà. Infatti i buoni rapporti con la scuola
ospitante e  con il territorio  e le spiccate caratteristiche organizzative le
hanno permesso di raggiungere ottimi risultati gestionali e di immagine.
La scuola di ‘’Nostra Signora della Difesa’’,  come unica scuola d’italiano
della ‘’Piccola Italia’’ si è posta sul suo territorio con un grande attivismo
presentandosi sia sui giornali parrocchiali, sia durante la settimana
italiana, anche con la presenza nello stand dell’Associazione dei
professori di italiano del Quebec, sia comunicando con studenti e
genitori della zona della Piccola Italia e delle aree servite prima dalla
Kennedy e dalla Dauversière sia anche esponendo negli esercizi
commerciali locandine appositamente preparate.
Questo grande lavoro ha portato ad un incremento degli studenti di oltre
il 30%, superando il numero di novanta.
La Direttrice ci ha informato in merito alla prossima attività: a  breve
saranno attivati i festeggiamenti del Carnevale, con lavori degli studenti
e attività di classe. Sono anche in preparazione, per le attività
temporalmente successive, la partecipazione al concorso del Corriere
italiano, la preparazione della festa di S.Valentino, la ricorrenza della
Santa Pasqua ed infine la festa di fine anno che verrà celebrata con la
presenza, oltre che del  corpo insegnante e degli allievi, anche dei
genitori.
E’ stata data anche particolare rilevanza alla storia del PICAI, anche ai
suoi inizi, rapportata con la storia di questa  scuola.
Iniziativa, razionalità e organizzazione sono le doti di chi fa muovere e
crescere la scuola "Madonna della Difesa".
Complimenti e buon lavoro, Direttrice!!
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Classi:  
5a, 6a elementare e  1a media -
insegnante
Edda Castellani,
2a a  5a media -insegnante
Carmine
De Angelis,
adulti principianti - insegnante Laura
Pirastru.
Classe:  5a, 6a elementare e  1a
media - insegnante
Edda Castellani
Classi:
materna – insegnante
Emilia Graziano,
1a e 2a elementare – insegnante
Ariana Lucca,
3a e 4a elementare - insegnante
Rosella Dal Cengio
Classe:  1a e 2a elementare
– insegnante
Ariana Lucca
Classe:  3a e 4a elementare -
insegnante
Rosella Dal Cengio
Classe:  2a a  5a media - insegnante
Carmine De Angelis
Classe:  adulti principianti - insegnante
Laura Pirastru
Classi:
materna – insegnante
Emilia Graziano,
1a e 2a elementare – insegnante
Ariana Lucca,
3a e 4a elementare -  insegnante
Rosella Dal Cengio
In tutte le foto e' presente la Direttrice Rosaria Monaco
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
L’italiano è una lingua di cuore

Quando sono ritornata dall’Italia il mio dottore mi ha detto che mi mancava una parte del mio
cuore.
Mi sono ricordata :
A Bagnoregio sulla terrazza della trattoria l’odore del caffè, la compagnia degli uccelli e il sole sul
mio braccio. Il mio cuore è esploso di gioia.
Mi sono ricordata :
A Bolsena quando ho visitato la chiesa Santa-Caterina il mio cuore è volato via con le preghiere
ed i canti delle suore.
Mi sono ricordata :
A Venezia il tramonto sul gran canale e il mio cuore che batteva così forte il tempo della canzone
del gondoliere.
Mi sono ricordata :
A Napoli il mio cuore infilarsi nella crema del delizioso mascarpone che avevo visto nella vetrina
del negozio di formaggi.
Mi sono ricordata :
A Milano appena messo il piede sull’ultimo gradino della grande scala, Verdi è entrato nel mio
cuore come una rivelazione fatta al pellegrino.
Mi sono ricordata :
A Firenze avere pianto tutte le lacrime del mio cuore nella chiesa Ognisanti leggendo vicino alla
sepoltura di Sandro Botticelli gli appunti in tutte le lingue d’amore e di gratitudine per questo
grande Maestro.
Mi sono ricordata :
A Palermo di questa musica così dolce alle mie orecchie sulla quale ho ballato tutta la notte e che
risuona ancora ed ancora nel mio cuore.
Mi sono ricordata:
Nel treno verso Roma del bel principice azzurro dalla voce calda che mi ha offerto delle mandorle
e che mi ha rubato un poco del mio cuore. Hum !!!!!
Ecco Signor Dottore dov’ è andata la parte mancante del mio cuore ed oggi imparo l’italiano con
la magnifica professoressa Carolina perché domani ritornerò in Italia per riempire il mio cuore di
bellezza e di felicità e parlerò di tutto e di niente in italiano.